WhatsUp messaggistica veloce

La vera curiosità di questi ultimi anni è capire in quanti usano ancora la messaggistica allegata al piano telefonico, i famosi SMS

Da diverso tempo, oramai, WhatsApp è diventata la prima applicazione usata, da tutti coloro che hanno uno smartphone, nel connettersi via messaggio con amici, colleghi ed in alcuni casi anche con i clienti.

Anche coloro che, quanto meno all’inizio, si sono dimostrati “scettici” a causa dell’aspetto troppo “friendly” dell’applicazione poi hanno finito col cedere al punto da far diventare WhatsApp un riferimento importante anche nei siti di vendita.

Sarà stato la presenza delle, oramai sempre utilizzate, emoji che riescono a rendere anche un semplice “ciao” in qualcosa di spiritoso o di ultra spiacevole.

Sarà stato per il “fleg” affianco al messaggio inviato che permette di farci sapere se il destinatario l’ha letto oppure no, insomma quello che possiamo affermare è che questo servizio di messaggistica ci permette il totale controllo anche sulla persona destinata al messaggio. Allora cos’è meglio di questa applicazione?

Ma se già tutto questo sembrava completare il quadro delle nostre “esigenze” progredendo tecnologicamente ci rendiamo conto, grazie ai loro analisti, che possiamo pretendere di più e quindi di recente è stato annunciato un nuovo servizio sempre targato WhatsUp, al momento dedicato solo ai proprietari di Iphone, di ascolto dei messaggi vocali.

Questa attuale opzione permette l’ascolto dei messaggi direttamente dalla notifica senza più dover entrare dentro l’applicazione.

La versione attualmente in prova, però, è dedicata solo a coloro che hanno telefoni cellulari con sistema operativo IOS.

Secondo questa nuova possibilità gli utenti Iphone possono testare la ricezione del messaggio audio e invece di fare come tradizione vuole, cioè sbloccare il telefono ed entrare nell’applicazione col rischio di farsi vedere dai propri contatti, possono ascoltare il messaggio direttamente cliccando sopra la notifica.

Al momento non sappiamo molto sui test del servizio ma, ora la domanda è d’obbligo.

Per coloro che usano il sistema operativo Android diventerà possibile questo passaggio? E ancora, l’ascolto esterno all’applicazione senza sbloccare il cellulare non rischia di eliminare la nostra privacy?

A voi la risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *