Villaggio della Salute Più: un’oasi naturale per una vacanza green all’insegna di ampi spazi, salute, sicurezza e sostenibilità

Villaggio della Salute Più: un’oasi naturale per una vacanza green all’insegna di ampi spazi, salute, sicurezza e sostenibilità

 

Dal 5 giugno riparte la grande stagione estiva con nuove politiche di prenotazione

 

Quest’anno le vacanze post Covid-19 degli italiani non prevedono mete estere e blasonate, al contrario ci troveremo di fronte ad un turismo nuovo, più flessibile, meno rissoso; e soprattutto che metterà al primo posto la natura, la sicurezza e la sostenibilità.

Gli esperti infatti parlano di un turismo per lo più di prossimità, incentrato su alcuni punti fermi: sicurezza (con particolare attenzione alle norme di igiene), natura, spazio e poco affollamento. Si tornerà a viaggiare in Italia, alla ricerca di destinazioni cosiddette minori ma non meno attrattive come: antichi borghi, destinazioni incastonate tra le montagne, spiagge insolite, località termali, alberghi diffusi immersi nel verde, parchi naturali.

Esempio virtuoso di turismo sostenibile e perfettamente in linea con quanto premesso, grazie anche agli ampi spazi che garantiscono il naturale distanziamento, il Villaggio della Salute Più di Monterenzio (BO), è pronto a ripartire con un rinnovato entusiasmo e con tante novità che interessano in particolar modo la sicurezza, la pulizia e le politiche di prenotazione: aspetti ormai imprescindibili per una vacanza rilassante e al contempo responsabile.

Oltre alla cancellazione gratuita fino a due giorni prima dell’arrivo, senza perdita del deposito cauzionale, al Villaggio della Salute Più è stato messo a punto un piano preciso per garantire agli ospiti il relax nel rispetto delle raccomandazioni Oms e delle normative di sicurezza.

Disinfezione e pulizia accurata di camere, cucina e ambienti comuni con prodotti professionali e certificati, sanificazione giornaliera dei lettini prendisole, distanze di sicurezza, personale medico pronto per ogni necessità, possibilità di misurare la temperatura, mascherine e igienizzanti utilizzati dal personale. E ancora, prenotazione on line del biglietto Acquapark e numero chiuso per garantire sicurezza e distanziamento, trattamento dell’acqua delle piscine con ozono, menù del ristorante consultabile dagli ospiti direttamente sul cellulare, sono solo alcune delle accortezze prese dalla direzione a tutela della salute dei cittadini.

Se la pandemia ha riportato al centro dell’attenzione l’impatto dell’uomo sul pianeta, – sottolinea il Prof. Antonio Monti, direttore scientifico Gruppo Monti Salute Piùnoi rispondiamo con un’esperienza di vacanza più sostenibile, all’insegna del benessere psicofisico. E proprio perché il richiamo della natura quest’anno è più forte che mai, sono certo che il Villaggio della Salute Più rappresenterà una grande attrattiva e un’ottima soluzione per target turistici diversificati, che potranno trovare spazi aperti, un grande senso di accoglienza, ospitalità e un servizio accurato. In questo momento infatti la difficoltà consiste proprio nel mettere d’accordo le norme di tutela della

salute e standard di sicurezza con quelle dello svago e della libertà che ci si aspetta da una vacanza. Le norme sulla distanza sociale, i nuovi rituali di accoglienza e le misure di protezione preventiva saranno quindi accostate alla cordialità e all’ospitalità che ci contraddistingue da sempre”.

Puntiamo ad un servizio attento e personalizzato commenta il general manager del Gruppo, Graziano Prantoni – e gli spazi di cui disponiamo, sia all’interno con le ampie stanze della struttura ricettiva sia soprattutto all’esterno con immense e sconfinate aree all’aperto (condizione ideale per gestire la limitazione del contagio), ci aiutano e ci aiuteranno ancora di più nei prossimi mesi quando prevediamo una maggiore richiesta di soggiorni. L’agriturismo può e deve giocare un ruolo chiave nell’estate della fase 2. Essendo mutato radicalmente il concetto di turismo, che va ripensato e riorganizzato secondo le nuove esigenze del distanziamento sociale e della vacanza di prossimità, tutti noi siamo pronti per supportare e soddisfare clienti sia nuovi che affezionati, anche perché il nostro soggiorno garantisce i servizi classici dell’albergo, ma in maniera diffusa per cui senza l’affollamento, che spesso è tipico di hotel con un numero consistente di camere. Inoltre, la nuova policy sulle cancellazioni senza penali fino a 2 giorni ha iniettato fiducia negli ospiti e di ciò siamo molto soddisfatti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *