Giornata internazionale delle api
Cucina

Giornata internazionale delle api: un tributo al miele

In Italia il miele è sicuramente uno dei nostri fiori all’occhiello, giacché ne troviamo ben oltre 50 tipologie. Domani si festeggerà la giornata internazionale delle api! Quindi, abbiamo pensato di approfittarne per svelarti qualcosa in più circa questo prodotto così delizioso.

I tipi di miele

Le api riescono a produrre il miele grazie al nettare dei fiori. Quest’ultimi nel nostro paese sono presenti in diverse zone dal sud al nord, permettendo così di ottenere una vera delizia dal lavoro di questi insetti.

Già a partire dai primi mesi estivi è possibile raccogliere il miele di tarassaco per poi giungere al mese più caldo dell’anno con la raccolta del miele di castagno e di melata. Pensa che sulle isole la raccolta effettuata dagli apicoltori può arrivare sino al mese di gennaio!

La differenza di gusto dei vari mieli è data principalmente dal polline d’api che viene raccolto dall’insetto e dalla propoli. Questa è una sostanza ricca di enzimi che è creata proprio dall’ape insieme alla resina della pianta. I miele di qualità ti permettono di percepire i profumi e sapori del territorio in cui è stato realizzato dall’ape operaia!

Qui di seguito ti elenchiamo i mieli più comuni:

  • Miele di acacia:
  • Miele millefiori;
  • Miele di castagno;
  • Miele di melata;
  • Miele di tiglio;
  • Miele di eucalipto;
  • Miele di agrumi;
  • Miele di corbezzolo
  • Miele di cardo;
  • Miele di asfodelo;
  • Miele di girasole;
  • Miele di tarassaco.

Come abbinare il miele in cucina

Quando si pensa al miele in cucina viene subito in mente la classica fetta di pane arricchita con questo nettare delle api. In realtà, però, esistono tanti modi per poter gustare questo prodotto di madre natura.

Iniziamo parlando del miele di acacia, dal sapore delicato, ideale per accompagnare con formaggi freschi erborinati poco stagionati, ma anche negli impasti dei dolci lievitati.

Il miele di arancio, invece, ha un sapore fruttato e floreale ed è suggerito per aromatizzare lo yogurt, ma anche per insaporire le vinagrette da usare per le insalate ed il pesce.

Il miele di castagno, invece, ha un retrogusto amaro. È perfetto per la carne di selvaggina e formaggi stagionati. Se, invece, hai il miele di corbezzolo – dal gusto amaro e persistente – potrai abbinarlo con le verdure amare ed i formaggi salati come il pecorino.

Il millefiori è il miele più comune ed è ideale sia per il dolce che per il salato. Lo potrai usare con il taleggio e lo squacquerone, ma anche con la carne bianca come il pollo.

Terminiamo citando il miele di eucalipto suggerito, per il suo aroma simile alla liquirizia e caramelle mou, con i dolci o per insaporire la carne di maiale o il tonno.

Ora che conosci qualcosa in più circa il miele potrai festeggiare anche tu la giornata internazionale delle api!

 

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *