Editoriale

Editoriale – aprile 2019

Un vecchio detto dice ”aprile dolce dormire”.

Sovente, però, la realtà è ben diversa motivo per il quale più che dormire spesso dobbiamo munirci di pazienza e “freneticamente” vivere secondo tempi dettati e voluti da altri.

Forse, però, questo “valzer” moderno non è del tutto un male. Secondo i maggiori esperti di tecnologia in futuro verremo aiutati da macchine nella nostra quotidianità allora forse, è meglio non stare fermi a guardare; si sa il tempo una volta passato non torna più.

Ma aprile è anche il mese delle più importanti manifestazioni dedicate al gusto nello specifico al vino.

Dal 7 al 10 a Verona, Vinitaly animerà la città con eventi dedicati al gusto completo dettato dal connubio food & wine.

Il “dolce dormire” attribuito al mese corrente, però, è di fondamentale importanza in modo particolare per noi donne perché oltre a livellare le rughe facciali e far funzionare meglio il cervello, ci aiuta ad abbassare il livello di rabbia, provare meno rancore verso il prossimo e capire di più che ognuno ha una visione diversa della vita e per una civile convivenza non è indispensabile guardare tutti dallo stesso lato, ma accettare anche le visioni diverse.

Questo è il mese adatto ai tranquilli weekend di coppia magari in qualche SPA immersa nel verde per rigenerarsi e procedere con energia verso l’estate.

Questo è il periodo giusto per le visite ai musei, alle città d’arte; insomma questo mese che ci regala giornate altalenanti di sole e pioggia è l’apripista per la bella stagione e verso pensieri e fantasie dedicate al mare e alle vacanze.

Aprile “dolce dormire” ma solo per sognare la prossima meta da raggiungere.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *