Crescono i matrimoni ma le seconde nozze di più

Le ultime rilevazioni ISTAT dicono che le unioni civili sono aumentate del 31%, i matrimoni del 4,8%, ma il vero record è stato registrato dalle seconde…

Le ultime rilevazioni ISTAT dicono che le unioni civili sono aumentate del 31%, i matrimoni del 4,8%, ma il vero record è stato registrato dalle seconde (o successive) nozze, con un incremento del 22,7%.
L’amore è over 40
Oggi il vero amore, quello che durerà per sempre, sembra arrivare in un’età più matura. Molte persone scoprono che chi hanno sposato quando erano più giovani non è la persona giusta, come conferma l’aumento di divorzi e separazioni (rispettivamente +24,8% e + 22,5%).
Nonostante il fallimento del primo matrimonio, però, non si rinuncia all’amore e al sogno del “vissero per sempre felici e contenti” e, grazie anche al divorzio breve, introdotto nel 2015 offre la possibilità di divorziare dopo 6 mesi, sempre più persone decidono di sposarsi di nuovo, convinte che questa volta sarà per sempre.

Trovare l’amore in età più adulta, però, è più complicato. I coetanei sono spesso già impegnati e le occasioni di fare nuovi incontri sono ben poche. Per questo motivo, sono sempre di più le coppie che nascono online. Il limite delle app di incontri, però, è quello di dare enorme peso all’apparenza, dovendo puntare tutto su una selezione di foto, e non su altri aspetti che determinano la reale affinità. Non tutte, però funzionano allo stesso modo.
Ad esempio, PhaseApp ha deciso di superare il concetto di “swipe tra le foto”, puntando sul ben altro, al fine di creare connessioni profonde che coinvolgano mente, cuore e anima. Il sistema è basato su una batteria di domande pensate da un team di psicologi e sessuologi, che sono organizzate in fasi e che vengono sottoposte ai due utenti. La conversazione prosegue solo se entrambi inviano una risposta, altrimenti, la chat viene chiusa automaticamente.

Al momento dell’iscrizione, gli utenti inseriscono solamente la data di nascita, il genere e l’orientamento sessuale, con possibilità di inviare foto all’altra persona solo in una fase più avanzata, quando sale il livello di intimità. In questo modo, la conoscenza dell’altro segue un percorso inverso rispetto alle altre app di dating: anziché partire dall’aspetto esteriore per poi conoscere quello interiore, si parte dall’interno, dall’anima, per poi scoprire solo dopo l’aspetto dell’altro utente.
Per questa sua particolarità, PhaseApp è molto popolare tra gli over 40 che cercano relazioni più profonde, che non si fermino all’apparenza.

According to the latest ISTAT findings, civil unions increased by 31%, marriages by 4.8%, but the real record was recorded by second (or subsequent) weddings, with an increase of 22.7%.
Love is over 40
Today true love, the one that will last forever, seems to arrive at a more mature age. Many people discover that whoever they married when they were younger is not the right person, as confirmed by the increase in divorces and separations (+24.8% and +22.5% respectively).
Despite the failure of the first marriage, however, one does not give up on love and the dream of “happily ever after” and, thanks also to the short divorce introduced in 2015, it offers the possibility of divorcing after 6 months, more and more people they decide to get married again, convinced that this time it will be forever.
Finding love in later life, however, is more complicated. People of the same age are often already busy and there are very few opportunities to meet new people. For this reason, more and more couples are born online. The limit of dating apps, however, is that they give enormous weight to appearance, having to focus everything on a selection of photos, and not on other aspects that determine real affinity. Not all of them, however, work the same way.

For example, PhaseApp has decided to overcome the concept of “swiping between photos”, focusing on something else, in order to create deep connections that involve mind, heart and soul. The system is based on a battery of questions designed by a team of psychologists and sexologists, which are organized into phases and which are submitted to the two users. The conversation continues only if both send a reply, otherwise, the chat is closed automatically.
When registering, users only enter their date of birth, gender and sexual orientation, with the possibility of sending photos to the other person only at a more advanced stage, when the level of intimacy increases. In this way, the knowledge of the other follows a reverse path compared to other dating apps: instead of starting from the external aspect and then knowing the internal one, we start from the inside, from the soul, and then discovering the external appearance only afterwards. of the other user.
Due to this particularity, PhaseApp is very popular among those over 40 who are looking for deeper relationships that don’t stop at appearances.